Impianti Gpl e metano

Gennaio 17, 2020

Nel caso di una nuova costruzione dovrai valutare se è possibile l’allacciamento alla rete del gas metano, oppure l’installazione di un serbatoio GPL per il riscaldamento della casa e per la cucina.
Quali sono i vantaggi tra metano e GPL?
Il gas metano ed il GPL sono due combustibili fossili, utilizzati per il riscaldamento dell’acqua, degli ambienti e per la cucina. In Italia, la rete che distribuisce il gas metano è ben diffusa su tutto il territorio e questo fa sì, che il metano sia in assoluto il gas più impiegato sia dalle utenze domestiche che industriali.

Nelle zone non servite dalla rete di distribuzione del metano, il GPL è una valida alternativa: ad oggi sono oltre 7 milioni le famiglie che utilizzano il GPL.
Quali sono le sostanziali differenze tra gas metano e GPL?
Il gas metano (chiamato anche gas naturale) ed il GPL , in particolare, sono due combustibili gassosi a pressione ambiente. Entrambi sono prodotti fossili estratti da giacimenti: il metano è un idrocarburo semplice (CH4), mentre il GPL è costituito da una miscela di diversi idrocarburi (principalmente propano e butano a seconda delle percentuali).

Principali differenze

La differenza essenziale tra i due gas è che il metano viene distribuito tramite una rete di distribuzione capillare nel territorio italiano. Il metano di produzione nazionale, e quello importato, viene stoccato e poi trasportato attraverso i metanodotti fino alle utenze. Quando una casa è allacciata alla rete del metano, il gas arriva direttamente all’impianto allo stato gassoso, passando attraverso il contatore che ne misura i consumi.
Il GPL, invece, viene trasportato ovunque allo stato liquido ed arriva anche zone difficilmente raggiungibili. Nello stesso modo viene stoccato in appositi serbatoi, quando è usato per il riscaldamento. Di solito il GPL è usato in quelle zone dove non arriva la rete del gas metano.

Il serbatoio può essere affittato o acquistato dal cliente oppure essere utilizzato in comodato d’uso gratuito. Per il solo impiego di GPL per la cucina, i consumi sono nettamente inferiori e risultano più convenienti le classiche bombole da 10-25 kg.
Il potere calorifico dei due combustibili, metano e GPL, è molto simile. Questo significa che la resa del gas, ossia il calore sprigionato da 1 kg di combustibile, l’unità di massa, è analoga. Per avere un’idea il valore del potere calorifico inferiore del gas metano è di 12.000 kcal/kg, mentre quello del GPL è di c.a. 11.500 kcal/kg. In effetti il valore preciso del potere calorifico del GPL dipende dalla miscela composta.

Copyright by Tekno Impianti ©2020 | P.IVA 05259260825 - Design by Webvox.it
Open chat